USO DI DISPOSITIVI CON TECNOLOGIA ASSISTIVA

Martedì 5 luglio 2022


Presentazione della pagina


Posta di diversi account in Microsoft Outlook 2019 in una sola cartella

(cartella Microsoft Outlook)


Nunziante Esposito

Posta di diversi account in Microsoft Outlook 2019 in una sola cartella

Scarica il file in formato Word

Quando si gestisce la posta da computer e si hanno diversi account, non sempre le impostazioni di default dei browser di posta sono gradite dagli utenti. Infatti, ci sono persone che gradiscono molto avere la posta separata per account, come si fa con gli smartphone, ma ci sono anche utenti che non gradiscono avere tante cartelle di Posta in Arrivo, Posta in Uscita, Posta Eliminata, eccetera, per ogni account.

Con le versioni di Microsoft Outlook precedenti alla 19, era più semplice stabilire questa modalità che consente di indirizzare tutta la posta in arrivo in una sola cartella ed avere una sola cartella per ogni tipologia di messaggi, quindi, una sola cartella per la Posta in Arrivo, una sola per la Posta in Uscita, Una sola per la Posta Eliminata, eccetera.

Con Outlook 2019, avendo la Microsoft automatizzato moltissimo l'impostazione di un account, ha un poco disorientato gli utenti e se non si è attenti durante la fase di configurazione dell'account, non si riesce a capire dove agire per poter effettuare questo tipo di configurazione.

Vediamo come agire per poter accontentare chi usa Microsoft Outlook 2019 e desidera avere tutta la posta gestita con una sola cartella per tutte le tipologie di messaggi.

Partiamo dal primo account che si configura, cioè quello che si deve configurare alla prima apertura di Microsoft Outlook 2019.

Non appena si conferma di impostare il primo account, si presenta la finestra per iniziare la configurazione dell'account.

Se questa fase è stata saltata, dopo aver impostato al meglio Microsoft Outlook modificando tutte le opzioni che si raggiungono dal menu file che si apre con alt + F, per inserire un nuovo account devi fare come segue:

1. Premi alt più F per aprire il menu file.

2. Sei sulla voce Informazioni. Freccia destra fino a aggiungi account e premi invio.

3. Si apre la gestione degli account e si apre direttamente la creazione di un nuovo account.

Siamo nelle stesse condizioni della configurazione del primo account che viene offerta quando si apre Microsoft Outlook la prima volta.

In questa finestra, come quasi in tutte quelle delle impostazioni di Windows, ci spostiamo con il tasto tab e su ogni campo inseriamo quello che ci viene richiesto, quindi, tutti i parametri che il nostro provider di posta ci ha fornito per poterlo configurare.

Ecco come devi fare:

1. Sei su un campo editazione e scrivi l'indirizzo di posta dell'account come richiesto, quindi, nome@dominio.xXx, dove xXx sarà it, com, info, eccetera.

2. Premi tab e sei su un pulsante Opzioni che è chiuso. Premi la barra spazio e si apre.

3. Con freccia giù, ti sposti su Consenti impostazioni manuali, una casella di controllo, e l'attivi con barra spazio.

4. Premi tab fino al pulsante Connetti e premi invio.

7. Si apre una nuova finestra, sei avvisato che stai aggiungendo un nuovo account e che devi scegliere il tipo di account. con freccia giù, scegli POP, pulsante e premi invio.

8. si apre la schermata per l'inserimento dei dati dell'account. Compìla i campi come richiesto e per spostarti usa il tasto tab.

9. Ecco i dati da inserire.

- POP. Fornito dal provider. Per esempio, pop.gmail.com

- Porta, fornita dal provider. Per esempio 995.

- Il server richiede una connessione crittografata SSL/SSL casella di controllo. Attivare se richiesto.

- Richiedi accesso con autenticazione. Attivare se richiesto.

- SMTP. Fornito dal provider. Per esempio, smtp.gmail.com

- Porta fornita dal provider. Per esempio, 465.

- Metodo di crittografia, casella combinata SSL/TLS. Scegliere quella richiesta con le frecce.

- Richiedi accesso con autenticazione. Attivare se richiesto.

- Usa un file di dati esistente, casella di controllo non attivata. Attivare se si vuole usare un file di dati esistente, per esempio quello del primo account configurato. Tieni presente che per il primo account, quello che inserisci la prima volta che avvii Microsoft Outlook, non trovi questa voce, quindi, il file che conserva tutti i dati dell'account lo sceglie direttamente il programma di posta e come nome file sceglie quello del provider di posta. Per esempio, nunziante50@gmail.com.pst oppure nunziante.esposito@email.it.pst

Nota bene: ti faccio una precisazione molto importante dal punto di vista della gestione della posta, tenendo presente che questa modalità si presenta nelle impostazioni di tutte le versioni di Microsoft Outlook, anche se in modo diverso.

a. Con questo comando puoi decidere se far arrivare tutta la posta di tutti gli account che stai configurando in una sola cartella posta in arrivo, oppure puoi avere per ogni account, posta in arrivo, posta in uscita, posta eliminata, eccetera. Se hai bisogno di avere le cartelle separate per ogni account, la casella di controllo non deve essere attivata, quindi, si passa oltre con il tasto tab.

b. Se invece vuoi far arrivare tutta la posta in una sola cartella, ma avere anche una sola cartella posta in uscita, una sola cartella posta eliminata, eccetera, allora attiverai questa casella.

- Attivata questa casella di controllo, con freccia giù ti posizioni sul pulsante sfoglia e premi invio. Si apre la Gestione risorse di Windows 10. Con shift più tab due volte, ti trovi sulla cartella che contiene i file pst di Microsoft Outlook. Ne trovi uno solo, quello che hai configurato all'avvio del programma. Con freccia giù, selezioni il file e premi invio per sceglierlo.

- Ritorni sul pulsante sfoglia. Premendo shift più tab, puoi leggere il file pst scelto.

- Con tab, vai sul pulsante avanti e premi invio.

- Si apre una nuova finestra e viene richiesta la password dell'account che stai aggiungendo, password scelta in fase di richiesta dell'account. Inserisci la password.

- Premi tab, sei su connetti, pulsante e premi invio.

- Dopo qualche manciata di secondi, ti viene confermato la configurazione dell'account e sei sul pulsante chiudi. Premendo invio su questo pulsante si presenta il pulsante fine e ti viene detto che l'account è stato aggiunto con successo.

Per tutte le versioni del browser, quindi anche per la 2019, se si presenta un errore, ammesso che qualche dato non sia stato inserito come richiesto, basta annullare e chiudere la prova di connessione dell'account. Si riapre la finestra con la maschera per inserire tutti i parametri e devi verificare l'esattezza di tutti i dati.

Purtroppo, se i parametri di posta non sono esatti, la procedura non va avanti e se ti continua a fornire un messaggio di errore, significa che i dati dell'account che possiedi non sono esatti, quindi, ti devi procurare quelli giusti.

Per non avere fastìdi con gli altri account già configurati, una finestra che ti chiede continuamente la password, ti consiglio di scegliere il comando annulla e chiudi completamente la finestra, senza creare l'account con i parametri sbagliati.

Riprova a creare l'account quando sei certo di avere i parametri giusti.

Un'altra cosa importante da sapere: per tutte le versioni del browser di Microsoft, per ogni account configurato, viene inviato un messaggio di prova, quindi, siamo certi che l'account di posta funziona sia in uscita, sia in entrata.

Per contattare Nunziante Esposito:
www.bdciechi.it/contact.php?iden=nunziante&lang=it




Pulsanti di navigazione

Articolo precedente Microsoft Outlook/Consigli pratici per Microsoft Outlook
Articolo successivo Microsoft Outlook/Regola di posta completa in Microsoft Outlook
Vai all'indice

Accedi a un articolo per numero


Premere questo pulsante per aprire l'articolo corrispondente.


Torna a inizio pagina


Risorse in rete

Biblioteca Digitale per i Ciechi-Informazioni generali
Programma di videoscrittura adatto per non vedenti
Cosa sono le tecnologie assistive?
Universal Access - Notizie, Guide, Tutorial su iphone, Mac, Apple
Ricerca e Sperimentazione di Nuove Tecnologie Assistive per le STEM
Eccellente manuale PHP, chiaro ed esauriente
Centro Internazionale del Libro Parlato Feltre
Fuori serie-Esperienze d'informatica (hardware e software), elettronica, audio e altro
Salottopertutti

Aggiornamento: mercoledì 25 maggio 2022
Software Copyright © 2011-2022 Giuliano Artico